Menu

I fondamentali del Basket: ecco come si diventa campioni

18 settembre 2018 - Sport
I fondamentali del Basket: ecco come si diventa campioni

Ogni sport ha delle linee guida che l’atleta dovrebbe rispettare sempre e conoscere a menadito, ma i fondamentali del basket sono ancora più rilevanti poichè padroneggiarli fa la differenza fra un giocatore bravo ed uno mediocre. In questo breve articolo analizzeremo nel dettaglio le basi che tutti dovrebbero conoscere per disputare una buona partita.

Il Palleggio: è l’azione basilare che permette di portare avanti la palla. Si deve utilizzare solamente una mano altrimenti si rischia di commettere un’ infrazione. Una volto interrotto il palleggio (prendere la palla con 2 mani)  il giocatore può solamente passare, tirare e fare un massimo di 3 passi.

Il Passaggio: è quell’azione che permette di far arrivare la palla ad un compagno. Ne esistono svariati tipi, alcuni molto spettacolari, però devono tutti rispettare la regola del terzo tempo. Una buona dimestichezza nei passaggi agevola una migliore strategia di gioco.

Tiro: l’altra azione importante nella pallacanestro è il tiro. Ogni squadra ha 24 secondi per compiere un azione che deve concretizzarsi in un tiro entro il tempo limite, altrimenti si incorrerà in un fallo.

Terzo Tempo: una regola che confonde i più è proprio questa. Un corretto terzo tempo si effettua quando si compiono 2 ampie falcate (si appoggia prima un piede poi l’altro) ed infine si stacca da terra per appoggiare la palla al tabellone o al canestro.

Schiacciata: è uno dei momenti più spettacolari nel basket ed avviene quando un giocatore accompagna con forza la palla nel cesto e vi resta appeso per qualche istante.

Alley-oop: Una tecnica di passaggio/tiro che richiede grande coordinazione fra i compagni. Uno effettua un passaggio lungo ad arco mirando al ferro del canestro, mentre il compagno salta ed afferrando al volo la palla la schiaccia nel cesto.

Rimbalzo: Quando la palla tocca il ferro e sta per uscire gli avversari se la contendono in una sfida aerea. Chi salta più in alto e riesce a prenderla prima vince il rimbalzo e può permettere alla propria squadra di riprendere l’azione.

Tap-in: una variante del rimbalzo in attacco, la si effettua per spedire nel cesto la palla che ha appena rimbalzato sull’anello e sta per uscire.

Tap-out: Simile al tap-in però in difesa. Serve per scacciare la palla solo se questa ha toccato il ferro altrimenti il tiro verrà considerato valido.

Stoppata: Un’ azione difensiva dei fondamentali del basket che permette di fermare il tiro di un avversario a patto che la palla sia ancora in parabola ascendente e che non si sfiorino le mani del tiratore.

Blocco: una tattica avanzata utile sia in attacco che in difesa. Consiste nell’ interrompere la linea di corsa di un avversario frapponendosi davanti al lui col proprio corpo ma senza creare ostruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *