Menu

Atlante dell’ economia circolare: le idee per un pianeta pulito

7 dicembre 2017 - Attualità
Atlante dell’ economia circolare: le idee per un pianeta pulito

Il 5 Dicembre è stato presentato a Roma l’ Atlante dell’ Economia Circolare, un documento che raccoglie le migliori idee ed iniziative dedicate alla raccolta e reinserimento nel ciclo produttivo di rifiuti, scarti di lavorazione aziendale e di tutti quei materiali che altrimenti andrebbero sprecati. Un’ iniziativa davvero lodevole che vede al primo posto la Lombardia con bel il 21% del totale.

Ad essa si accodano Lazio (15%), Toscana (12%), Emilia Romagna (7%) e Veneto (7%). Via via troviamo nell’ordine Liguria, Trentino Alto-Adige (4%), Puglia, Piemonte, Marche e Basilicata con il 3%. La provincia di Roma è in testa alla classifica con 15 esempi virtuosi, seconda Milano con 12. Numeri questi che fanno ben sperare in una, sempre via via crescente, adesione da parte delle aziende a progetti di questo tipo. L’eco-sostenibilità della produzione è infatti uno dei temi caldi su cui molti si stanno battendo e che finalmente trova riscontri tangibili.

Produrre tessuti dagli scarti della lavorazione delle arance. Realizzare una centrale a biogas dai propri residui di produzione agroalimentare. O, ancora, ricavare carta dalle alghe infestanti che mettono a rischio l’ecosistema della Laguna veneta, sono solo alcuni esempi di brillanti iniziative a livello nazionale che stanno riscuotendo un enorme successo, sia in termini di adesioni ma anche di risultati.

I settori coinvolti sono veramente tanti poiché qualunque tipologia di produzione può essere ottimizzata e sfruttata a pieno. La speranza di chi continua a portare avanti il progetto dell’ Atlante dell’ Economia Circolare è che anche il governo cominci a dare la giusta attenzione a questo argomento, stilando leggi appropriate che tutelino e agevolino lo sviluppo di queste splendide iniziative ed idee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *